Principina a mare e Marina di Grosseto

Chi sceglie la Toscana come meta turistica non può non andare nel cuore pulsante di questa regione: la Maremma. Qui è possibile godere di un paesaggio fantastico, dove sabbia e vegetazione si mescolano e danno vita a luoghi paradisiaci. Località come Marina di Grosseto e Principina a Mare la fanno da padrona, grazie ad una rigogliosa pineta che si estende fino al Parco Naturale della Maremma. Ad entrambi i posti è stata conferita la Bandiera Blu.

In queste location ogni turista ha la possibilità di programmare una vacanza a base di sole, mare e relax oppure di dedicarsi alla pratica di sport d’acqua come ad esempio la vela od il kitesurf. È inoltre possibile affittare le moto d’acqua e divertirsi con i propri amici. Chi preferisce la vacanza via terra può programmare escursioni nelle zone interne della Maremma sia a piedi che a cavallo.

In verità, Principina a Mare non nasce come attrazione turistica, lo diventerà verso la fine degli anni Cinquanta grazie al contributo di un imprenditore, Giuseppe Arfelli. Egli infatti capì sin da subito quale potenziale avesse la pineta che sorge tra i Bozzi della Trappola e l’Emissario San Rocco; infatti nel suo immaginario Giuseppe Arfelli poteva diventare una meta per turisti. Così, dopo aver costuito la “Pinolia” comperò un’ampia distesa di terreni dalla Proprietà Ponticelli e ottenuto le autorizzazioni necessarie procedette con la costruzione. Dopo pochi anni venne realizzato il primo hotel della zona e subito dopo uno stabilimento balneare, negozietti e ville di privati.

Cosa fare a Principina a Mare

In questa località, oltre alle spiagge paradisiache, è possibile visitare una serie di monumenti e costruzioni che ogni anno attirano migliaia di turisti. Il primo monumento da non perdere è la torre della Trappola: si tratta di una costruzione realizzata in età medievale che negli anni seguenti veniva utilizzata per raccogliere il sale da alcune saline limitrofe. A pochi passi da qui, dentro al Parco della Maremma sorge la cappella di Santa Maria alla Trappolla. Edificata verso fine Settecento, qui vi si recavano tutte le persone che lavoravano nella tenuta di San Mamiliano, luogo in cui sorge la cappella stessa.
Per chi è amante del buon cibo allora è giunto nella regione adatta; infatti la Toscana fra tutte le regioni d’Italia occupa il primo posto in ambito enogastronomico. A Principina a Mare è possibile gustare le tradizioni locali in ristoranti tipici che propongono le specialità della loro terra: carne chianina, salumi e ragù di cinghiale. Chi invece preferisce il menu a base di pesce resterà altrettanto soddisfatto dalle numerose pietanze preparate con pesce locale.
Chi ama la bicicletta può percorrere la pista ciclabile di Principina a Mare e in pochi minuti si troverà a Marina di Grosseto.

Cosa fare a Marina di Grosseto

Per chi desidera andare alla ricerca di monumenti caratteristici del posto allora Marina di Grosseto è il posto adatto. In questa località sono presenti ben due forti: Forte delle Marze e Forte di San Rocco. Per raggiungerlo basta percorrere la Statale 322 e, al km 28, prendere un sentiero che si esaurisce sulla spiaggia. Costruito intorno alla fine del Settecento, questo forte aveva la funzione di conservare il sale raccolto dalle Saline; dopo diversi anni si trasformò in un forte avente funzioni militari. Oggi appartiene ad un privato dunque la struttura si può ammirare dall’esterno. Forte San Rocco, invece, si trova all’ingresso di Marina di Grosseto e anch’esso fu costruito durante il Settecento. Questa struttura venne realizzata con lo scopo di monitorare eventuali sbarchi, in modo tale da evitare il propagarsi di epidemie.
Con gli anni nel Forte ci furono sempre meno persone che vi abitavano fatta eccezione per i militari che sorvegliavano la zona.
Per chi cerca il divertimento a Marina di Grosseto è presente il Parco Avventure Cielo Verde dove è possibile provare emozioni forti percorrendo tragitti acrobatici fra le diverse piantagioni. Vicino al Parco è presente uno dei campeggi più famosi della zona, il Camping Cielo Verde.
Gli amanti del vino, invece, potranno degustare le prelibatezze offerte dalla cantina “I Vini di Maremma”; nata verso metà degli anni Cinquanta, in questa cantina è possibile degustare i vini locali e accompagnare un bel calice con pecorino toscano e miele.
Il centro è ricco di negozietti dove poter fare shopping e di ristoranti che offrono piatti tipici come ad esempio gnocchi di pane al cinghiale oppure tagliolini agli Scampi, tutti prodotti a km 0.
Uno dei ristoranti più esclusivi e gettonati di Marina di Grosseto è il Bagno Stella. Chi cerca un ristorante accogliente e che si affaccia sul mare non può non fare tappa qui. Il menu principale è a base di pesce fresco ma è possibile richiedere i tortelli tipici maremmani con ripieno di spinaci e ricotta.